skip to Main Content

Liquidazione SRL – Procedura senza Notaio

Timbro-notaio-liquidazione-srl

La liquidazione Srl è l’insieme di attività che permettono di monetizzare i beni della società, al fine di soddisfare eventuali creditori. In particolare essa rappresenta il momento finale dell’esistenza di un’azienda.

Esistono diverse tipologie di liquidazione:

    • volontaria o ordinaria
    • coatta o amministrativa
    • forzata o giudiziaria

In questo articolo ci soffermeremo ad analizzare la procedura di messa in liquidazione “semplificata” che fa riferimento ad una liquidazione volontaria senza l’intervento del Notaio.

Quali sono le cause di scioglimento di una società?

Occorre precisare che l’atto fondamentale per dare seguito alla liquidazione con procedura semplificata, è la determina di accertamento delle cause di scioglimento limitata alle sole ipotesi previste dal n. 1 al n. 5 dell’Art. 2484.

Soprattutto l’amministratore deve accertare le cause cosi come previsto dalle disposizioni legislative. Le cause descritte riguardano:

1) il decorso del termine;
2) impossibilità di conseguire l’oggetto sociale, salvo che l’assemblea deliberi le opportune modifiche statutarie;
3) mancato funzionamento per cause interne strutturali o per la  continuata inattivita’ dell’assemblea;
4) riduzione del capitale al disotto del minimo legale, salvo quanto disposto dagli articoli 2447 e 2482-ter;
5)recesso dei soci nelle ipotesi previste dagli articoli 2437-quater e 2473.

E’ indispensabile redigere a cura dell’amministratore, una determina con la costatazione descrittiva dell’esistenza delle cause di scioglimento ai sensi dell’art 2484 come specificato. E’ necessario descrivere con precisione e non genericamente la causa che ne determina lo scioglimento.

Una volta firmata digitalmente ed inviata, la determina è depositata presso il Registro Imprese competente.
La Società a questo punto è “in scioglimento”.

Liquidazione SRL adempimenti

L’organo amministrativo, acquisito dalla Camera di Commercio “lo scioglimento”, convoca l’assemblea dei soci per deliberare in merito a:

  • numero dei liquidatori e le regole di funzionamento;
  • nomina dei liquidatori, con indicazione di quelli cui spetta la rappresentanza;
  • criteri in base ai quali deve svolgersi la liquidazione.

Con il verbale di nomina dei liquidatori si apre di fatto il procedimento di liquidazione.
I liquidatori si sostituiscono all’organo amministrativo e provvedono a depositare le loro nomine al Registro Imprese ed alla Agenzia delle Entrate.

E’ bene prendere contatti preventivamente con la Camera di Commercio competente per verificare sia se accettano la procedura semplificata sia quali documenti occorre depositare. 

La procedura di compilazione della pratica purtroppo non è molto semplice poiché occorre predisporre i quadri presenti in Fedra Plus. Non è possibile presentare la pratica attraverso il ComUnica StarWeb.

I quadri compilati con il software permettono di:

  • inserire la dicitura ‘’in liquidazione’’ nella denominazione sociale;
  • inserire la data di cessazione amministratore e nomina liquidatore/i;
  • inviare la pratica alla Agenzia delle Entrate.

La pratica deve essere firmata digitalmente dall’organo amministrativo. Per questo è bene accertarsi del possesso del dispositivo di firma da parte del liquidatore.

Completata la fase di liquidazione dei beni è redatto il bilancio finale di liquidazione con eventualmente,  il riparto di quote di attivo residuo.
Il bilancio finale può essere depositato entro 90 giorni dalla cancellazione della Società o contestualmente alla cancellazione della Società.

Concludendo con la cancellazione dal Registro Imprese e con la chiusura della Partita Iva, l’ultimo atto della vita della Società è compiuto e con ciò termina la sua esistenza giuridica.

Unisciti a Noi!

Iscriviti alla Newsletter per non perdere gli Aggiornamenti e i nuovi Articoli del Blog.

Non inviamo spam! Letta la Privacy Policy, presto il mio consenso per l’invio a mezzo email, da parte di questo sito, di comunicazioni informative e promozionali, inclusa la newsletter, riferite a servizi propri.

Condividi questo articolo