skip to Main Content

PEC e Domicilio Digitale Impresa

Pulsanti-della-tastiera-su-sfondo-grigio-domicilio-digitale-impresa

Ultimo appello per registrare il Domicilio Digitale Impresa per Imprese e ditte Individuali iscritte alla Camera di Commercio.

Anche i Professionisti iscritti ad un Albo Professionale dovranno mettersi in regola entro tale data.

Scade il 1° ottobre 2020 quanto previsto nell’art. 36 del Decreto 76/2020.

La PEC assume la dimensione di Domicilio Digitale per la semplificazione dei rapporti tra P.A. e mondo produttivo, legato ad Imprese e Professionisti.

La trasformazione di ruolo della PEC in Domicilio Digitale, consente di semplificare, accelerare, garantire un contatto certo in tempi rapidi tra P.A. ed Imprese / Professionisti iscritti ad Albo Professionale.

Cosa fare per verificare il proprio Domicilio Digitale Impresa?

  • L’imprenditore e la ditta Individuale con l’obbligo di iscrizione al Registro Imprese
  • Il professionista con l’obbligo di iscrizione ad Albo Professionale

Occorre semplicemente verificare che la propria PEC sia presente nella visura camerale per le Imprese, o presente nei propri dati ufficiali presso l’Albo Professionale.

E’ possibile verificare che la PEC sia presente nei dati ufficiali anche presso il registro unico INI-PEC.

È sufficiente inserire la partita Iva o il codice fiscale ed il registro unico mostrerà i dati pubblici essenziali, compreso il Domicilio Digitale.

Qualora ci si renda conto che il dato è mancante, fondamentale ed urgente comunicare il Domicilio a Registro Imprese  Agenzia Entrate o Albo Professionale.

INI-PEC è la piattaforma web su cui confluiscono tutte le PEC attive intestate ad

  • Imprese,
  • Ditte Individuali
  • Professionisti con obbligo di iscrizione ad Albo Professionale

Attenzione la PEC deve essere attiva e monitorata.

Infatti la mancata gestione della PEC come Domicilio Digitale, non solo impedisce la ricezione di comunicazioni ufficiali da parte degli Enti pubblici ma espone il contribuente a sanzioni pecuniarie.

Approfondisci l’argomento leggendo l’articolo sulle sanzioni per chi non attiva il domicilio digitale entro il 1° ottobre 2020

E’ importante sottolineare che per le nuove imprese  con obbligo di iscrizione alla Camera di Commercio, è fondamentale comunicare in sede di iscrizione, una PEC attiva con funzione di domicilio.
In mancanza di questo dato il Registro Imprese non procede all’inserimento del soggetto respingendo la pratica
.

Unisciti a Noi!

Iscriviti alla Newsletter per non perdere gli Aggiornamenti e i nuovi Articoli del Blog.

Non inviamo spam! Letta la Privacy Policy, presto il mio consenso per l’invio a mezzo email, da parte di questo sito, di comunicazioni informative e promozionali, inclusa la newsletter, riferite a servizi propri.

Condividi questo articolo