skip to Main Content

Nota Integrativa e Bilancio XBRL 2020

Consulenti-che-lavorano-e-digitano-su-calcolatrice-bilancio-xbrl-2020

La nota integrativa da allegare al Bilancio XBRL 2020 è un documento obbligatorio.
E’ costituita essenzialmente da una sequenza di campi di testo che contengono l’introduzione ed il commento relativi alla redazione del bilancio elaborati in formato XBRL.

Nella nota integrativa troviamo quindi sia Tabelle che campi di Testo.

Le tabelle, standard per tutti i bilanci in formato XBRL presentati con la stessa tassonomia, contengono i valori del bilancio elaborati in modo da  essere letti dai sistemi delle Camere di Commercio.
Sono tabelle speculari ai prospetti Stato Patrimoniale e Conto Economico in formato Cee e contengono la raffigurazione della situazione economico patrimoniale della società, degli investimenti degli incrementi e degli occupati  presenti nella Società.

In esse sono rappresentate anche le analisi relative alle “movimentazioni” delle immobilizzazioni, variazioni delle rimanenze, dei crediti, del patrimonio societario.

I campi testo sono degli spazi in cui descrivere gli accadimenti dell’anno economico appena trascorso in cui si descrivono i principi di redazione del bilancio, la natura delle operazioni finanziarie ed economiche i commenti alle varie operazioni e la dichiarazione di conformità resa dal legale rappresentante

La Tassonomie relative all’istanza XBRL attualmente sono due: 

La Tassonomia vigente è la versione “2018-11-04” per i bilanci riferiti al 2016 e successivi, mentre la tassonomia “2015-12-14” è da adottare per i bilanci relativi ad esercizi iniziati prima del 1° gennaio 2016.

Queste sono le uniche tassonomie valide ed accettate per il deposito del bilancio come meglio descritto nel Manuale Bilanci 2021.

Esistono in commercio software che capaci di convertire la normale nota integrativa da Word in standard Xbrl.

Essendo la nota integrativa è parte integrante del bilancio con la funzione di comprensione i dati esposti nei prospetti Conto Economico e Stato Patrimoniale.
La nota integrativa descrive in dettaglio, sia le voci esposte, sia i fatti accaduti durante l’anno economico appena trascorso, come disciplina
l’Art. 2427 del Codice Civile.

Esonero della Nota integrativa nel Bilancio XBRL.

Le società definite ‘’Micro Imprese’’ sono esonerate dalla presentazione della Nota integrativa, rendiconto finanziario e rendiconto della gestione.

Infatti l’articolo 2435-ter  modificato con il Decreto 139/2015 stabilisce i requisiti di Micro Impresa:

Una microimpresa è una società che non emette titoli sui mercati regolamentati e che, nel primo esercizio e successivamente per due esercizi consecutivi, non ha superato due dei seguenti tre limiti dimensionali:

  • Totale attivo stato patrimoniale: euro 175.000;
  • Ricavi di vendite e prestazioni: euro 350.000;
  • Media dipendenti occupati durante l’esercizio: 5.

Certamente la possibilità di presentare un bilancio con gli schemi così ridotti è una importante semplificazione.

Di contro occorre sottolineare che le informazioni nei confronti di terze parti, perdono il loro valore esaustivo anche relativamente alle scelte di gestione operate durante l’anno economico trascorso.

Come abbiamo visto la nota integrativa nel suo insieme, ci consente di manifestare le informazioni chiarendo l’andamento economico della società alle parti che intervengono nel processo economico, come le banche i fornitori ed i clienti.

Leggi anche l’articolo Approvazione e deposito 2021 per essere aggiornato sulle scadenze dell’anno in corso.

Unisciti a Noi!

Iscriviti alla Newsletter per non perdere gli Aggiornamenti e i nuovi Articoli del Blog.

Non inviamo spam! Letta la Privacy Policy, presto il mio consenso per l’invio a mezzo email, da parte di questo sito, di comunicazioni informative e promozionali, inclusa la newsletter, riferite a servizi propri.

Condividi questo articolo