skip to Main Content

Domicilio Digitale – Sanzioni e Conseguenze

Scritta-rossa-e-nera-su-sfondo-grigio-domicilio-digitale

Cosa accade se non ci si mette in regola con il domicilio digitale?

Come abbiamo visto nell’articolo La PEC e il Domicilio Digitale la mancata comunicazione del Domicilio Digitale entro il 1° ottobre, espone le ditte individuali ad una sanzione pecuniaria variabile da 10 a 516 euro con diffida per chi non si adopera a sanare la situazione entro 30 giorni.
P
er le Imprese la sanzione può arrivare fino a 2.000 Euro.

A partire dal 1° ottobre inoltre, le verifiche verranno fatte d’ufficio, si riceverà una notifica con richiesta di provvedere entro 30 giorni.

Se non si sarà provveduto ad attivare il Domicilio Digitale sarà cura della Camera di Commercio assegnare una casella PEC d’ufficio, la sanzione pecuniaria comunque non si estinguerà. L’azienda rimarrà quindi iscritta al Registro Imprese e non si sospenderà la posizione per le ditte già presenti.

Cosa prevede la normativa?

Per le imprese iscritte al Registro Imprese sarà proprio quest’ultimo che provvederà ad effettuare dei controlli sulla presenza di domicilio digitale attivo.
Se il domicilio risultasse inattivo sarà richiesto all’impresa o ditta individuale, di
procedere come detto con la sostituzione.

Anche per i professionisti sono previste sanzioni ed in questo caso la “cancellazione dall’albo”, se non si provvede entro i termini per la comunicazione del domicilio digitale.

Dove comunicare Domicilio Digitale?

La comunicazione è inviata agli Enti richiedenti come Agenzia delle Entrate e Registro Imprese.
Per procedere con l’aggiornamento del dato è necessario essere in possesso di uno strumento di firma digitale.

Si può anche optare per la delega ad un professionista il quale può sia richiedere il nuovo domicilio che inviare il dato per l’aggiornamento fiscale.

Unisciti a Noi!

Iscriviti alla Newsletter per non perdere gli Aggiornamenti e i nuovi Articoli del Blog.

Non inviamo spam! Letta la Privacy Policy, presto il mio consenso per l’invio a mezzo email, da parte di questo sito, di comunicazioni informative e promozionali, inclusa la newsletter, riferite a servizi propri.

Condividi questo articolo