skip to Main Content

Locazione Online – La Registrazione è più Facile

Chiave-inserita-nella-serratura-locazione-online

L’Agenzia delle entrate mette a disposizione il servizio di Registrazione Locazione Online. E’ fatto obbligo che tali contratti vengano registrati da parte dei contraenti.

I contratti di affitto e locazione di beni immobili vanno redatti, firmati e successivamente inviati all’Agenzia delle Entrate. L’Ente ne rilascia la ricevuta contenente numero di serie e codice identificativo Vediamo come fare.

Contratto di Locazione Online – I dati indispensabili

Il documento deve contenere:

  • Dati del proprietario e del conduttore: occorre innanzitutto indicare i dati anagrafici dei soggetti;

  • Indirizzo del bene locato: Comune, via e numero civico

  • Dati catastali: occorre inserire il foglio, la particella, la rendita e la categoria, reperibili tramite visura. Questo al fine di individuare con precisione l’immobile;

  • Certificazione energetica APE: i contratti devono riportare allegata la Certificazione come disposto dal DL 192/2005 Art. 6 oppure nel caso di singola unità immobiliare, è possibile inserire nel contratto di averla consegnata.

-Qui trovi un fac-simile di contratto di locazione che puoi modificare secondo le tue esigenze.

Registrazione Contratto – Come fare

La registrazione del contatto è obbligatoria e può essere eseguita sia dal  locatore sia dall’affittuario o conduttore.

E’ possibile la  modalità cartacea direttamente all’Agenzia delle Entrate, o telematicamente, attraverso il canale Entratel incaricando un intermediario abilitato.

Al Servizio dedicato trovi prezzi e documenti necessari per la registrazione Online.

Quanto si paga per la registrazione Contratto di Locazione Online?

L’agenzia delle entrate richiede il pagamento sia dell’imposta di registro pari al 2% del canone annuo, sia l’imposta di bollo di 16 euro ogni 4 pagine e comunque ogni 100 righe.

La tassa di registro ed il bollo sono pagate:

  • tramite delega F24 per la registrazione cartacea;
  • addebitate direttamente sul conto del soggetto per chi preferisce la registrazione online.

Importante evidenziare che le parti contrattuali sono tenute al pagamento delle imposte nella misura del 50% indipendentemente da chi richiede la registrazione.

Cosa è la Cedolare Secca?

La cedolare secca è una opzione che riguarda il locatore dell’immobile cioè colui che percepisce i canoni,  il quale può decidere di optare per questo regime.

L’opzione permette di pagare una imposta sostitutiva in sede di dichiarazione dei redditi.

La cedolare è denominata “secca” poiché é calcolata in percentuale fissa sul canone annuale percepito.

Questo regime permette un notevole risparmio:

  • il locatore oltre ad usufruire di una riduzione delle imposte sul canone percepito, risparmia anche le tasse di registro;
  • il conduttore non paga perchè appunto non dovuta, la sua parte di imposte per la registrazione.

Unisciti a Noi!

Iscriviti alla Newsletter per non perdere gli Aggiornamenti e i nuovi Articoli del Blog.

Non inviamo spam! Letta la Privacy Policy, presto il mio consenso per l’invio a mezzo email, da parte di questo sito, di comunicazioni informative e promozionali, inclusa la newsletter, riferite a servizi propri.

Condividi questo articolo