skip to Main Content

Liquidazione IVA Mensile

Liquidazione-iva-mensile

I soggetti che emettono fattura in regimi di applicazione dell’IVA sono tenuti a liquidare l’Iva mensile cioè al calcolo ed al pagamento dell’imposta.
Come già evidenziato nell’articolo l’articolo relativo alla Liquidazione IVA trimestrale la periodicità del versamento dell’Iva, mensile o trimestrale, è determinato dal totale del fatturato dell’anno precedente.

E bene ricordare che il pagamento dell’Iva con cadenza trimestrale è solo una opzione, a cui si accede rispettando il requisito del fatturato.
La Legge 542 art. 7 comma 11 ha stabilito i limiti  che determinano la possibilità di pagare l’Iva trimestralmente che sono:

  • € 400.000 le imprese che esercitano prestazioni di servizi;
  • € 700.000 per tutte le altre.

 Come si fa la liquidazione IVA mensile?

Il calcolo dell’Iva da versare è la differenza tra iva a debito ed iva a credito relativa alle fatture annottate nei rispettivi registri, riferiti al mese esaminato.

Registrate tutte le fatture nel mese di competenza, si effettua una operazione di sottrazione tra imposta a debito ed a credito. Il risultato di questa sottrazione è l’Iva da pagare.

Se la differenza è negativa, cioè se l’imposta totale del mese pagata al fornitore, è maggiore di quella incassata dai clienti, si ha una imposta a credito.

Il credito è riportato al mese successivo e detratto dall’Iva a debito.

Quali sono le scadenze IVA?

Per tutti i soggetti tenuti al versamento mensile, la scadenza è il 16 del mese successivo a quello di riferimento.

Il pagamento avviene tramite F24 senza applicazione di interessi previsti invece, per la liquidazione trimestrale. 

Inoltre é bene ricordare che anche per i contribuenti in regime mensile, é previsto l’acconto a dicembre, calcolato in previsione dell’Iva da pagare entro il 16 gennaio dell’anno successivo.

L’Agenzia delle Entrate chiarisce i metodi che si possono utilizzare per calcolare l’importo dell’acconto dovuto.

Codice tributo IVA mensile. 

Per quanto riguarda i codici tributo da indicare in delega sono 6001 per gennaio; 6002 febbraio e via via fino al 6012 per dicembre.
L’acconto da pagare entro il 27 dicembre si versa con codice 6013.

Tutti i codici tributo da inserire in delega sono chiariti nel sito Agenzia delle Entrate che offre anche una sezione esplicativa per la compilazione dell’F24.

Unisciti a Noi!

Iscriviti alla Newsletter per non perdere gli Aggiornamenti e i nuovi Articoli del Blog.

Non inviamo spam! Letta la Privacy Policy, presto il mio consenso per l’invio a mezzo email, da parte di questo sito, di comunicazioni informative e promozionali, inclusa la newsletter, riferite a servizi propri.

Condividi questo articolo