skip to Main Content

INPS Artigiano Cancellazione Retrodatata: quando si può richiedere?

Muratore-che-sta-costruendo-con-dei-mattoni-rossi-inps-artigiano

Gli artigiani sono dei lavoratori autonomi che prestano attività personale e professionale svolgendo quindi in prima persona il lavoro manuale.

Sono classificati artigiani i muratori, i parrucchieri, gli impiantisti, le attività di sartoria che hanno appunto come caratteristica il lavoro manuale
Per coloro che svolgono questo tipo di attività sono previste delle agevolazioni relativamente ai contributi. In media l’importo annuale dei contributi INPS è abbattuto di circa lo 0.5% rispetto al titolare di impresa commerciante.

Coloro che svolgono attività artigianale non solo hanno l’obbligo di iscrizione all’Albo Artigiani ed all’INPS, ma sono anche tenuti ad attivare l’assicurazione obbligatoria presso l’INAIL. A volte capita di dover gestire delle posizioni di artigiani che hanno cessato l’attività effettivamente molto prima rispetto alla data in cui si invia la comunicazione agli Enti preposti vediamo i casi.

INPS Artigiano le segnalazioni agli Enti

Come ogni altro imprenditore individuale una volta cessata l’attività, l’artigiano ha 30 giorni di tempo per poter comunicare agli Enti preposti la cessazione dell’attività e la cancellazione dal Registro Imprese. Tramite la pratica Unica quindi si provvede a cessare anche le posizioni IVA, INAIL ed INPS.

Superato il termine dei 30 giorni dalla cessazione effettiva, sia il registro imprese che l’INAIL applicano delle sanzioni per ritardata comunicazione della cessazione.

Mentre per i commercianti iscritti al registro imprese la pratica di comunica è inviata contestualmente inserendo la matricola INPS, per gli iscritti all’Albo Artigiani la proceduta è diversa.

Per tale fattispecie è solo il Registro Imprese che comunica alla INPS che il soggetto ha cessato l’attività.

Come cancellare un artigiano dall’INPS con cessazione retrodatata?

Per l’artigiano che si trova nella condizione di dover cessare la posizione INPS con una data anteriore rispetto all’invio della comunicazione è obbligatorio comunicare all’INPS anche la motivazione.

Ad esempio se è stata cessata la partita IVA con data anteriore all’invio della pratica, occorre inviare il certificato di cessazione partita IVA; oppure se si è stipulato un atto di vendita di azienda occorre inviare tale atto.
Per le cessazioni anteriori alla data di invio della pratica senza adeguata documentazione, l’INPS cancella la posizione alla data in cui è inoltrata la pratica dal Registro Imprese

INPS artigiano data di cessazione da rettificare

È anche capitato nella nostra esperienza lavorativa, di dover rettificare la data di cessazione dell’attività di una azienda artigiana già cessata.

Una cliente ci ha contattato poiché la data di cessazione dell’attività inserita nella pratica che aveva inviato precedentemente, era successiva alla data di cessazione della partita IVA.

Anche in questo caso l’INPS ha tenuto conto della comunicazione inoltrata dal Registro Imprese, e non effettuando dei riscontri, ha acquisito la comunicazione avuta dall’Albo Artigiani ed ha addebitato comunque  contributi anche successivamente alla data di chiusura della partita IVA seppur non dovuti.

Contributi INPS e lavoro dipendente

È importante sottolineare che la contribuzione artigiani commercianti per l’INPS non è dovuta nel caso in cui il titolare della posizione artigiana abbia anche un contratto di lavoro come dipendente full time.

Infatti l’Inps riconosce la legittimità della esenzione al pagamento dei contributi per coloro che hanno già una posizione contributiva come dipendente.
In questo caso occorre inviare una pratica di chiusura della posizione indicando gli estremi del rapporto di lavoro subordinato.

Attenzione questa esenzione è valida fino a quando il reddito da lavoro dipendente è maggiore del reddito da lavoro autonomo.

Unisciti a Noi!

Iscriviti alla Newsletter per non perdere gli Aggiornamenti e i nuovi Articoli del Blog.

Non inviamo spam! Letta la Privacy Policy, presto il mio consenso per l’invio a mezzo email, da parte di questo sito, di comunicazioni informative e promozionali, inclusa la newsletter, riferite a servizi propri.

Condividi questo articolo