skip to Main Content

B&B CIR Obbligatorio per Strutture Ricettive

Casa-in-legno-con-fiori-al-balcone-b&b-cir

B&B CIR per tutte le strutture ricettive gestite da privati o imprese individuali, l’attribuzioni è diventata obbligatoria da quest’anno vediamo in dettaglio tutte le procedure da attivare.

Le attività di bed and breakfast e casa vacanze fanno parte del panorama di attività cosiddette regolamentate, la caratteristica è proprio quella di avere l’obbligo di essere “comunicate” all’ufficio attività produttive SUAP presente in tutti i Comuni.
La SCIA cioè la segnalazione di inizio attività, predisposta e corredata da tutti i documenti richiesti dal Comune, va inviata lo stesso giorno in cui si intraprende l’attività. In questo documento interamente telematico, è individuato precisamente l’immobile oggetto dell’attività.

È importante sottolineare che l’attività può essere svolta immediatamente, non è previsto il rilascio dell’autorizzazione da parte del Comune.
È consigliato informarsi prima tramite il sito o contattando direttamente il funzionario, riguardo sia i documenti necessari che eventuali diritti da pagare.
L’attività in esame può essere svolta a carattere imprenditoriale, da coloro quindi che posseggono la partita Iva o semplicemente anche dai proprietari che intendono porre a reddito un immobile inutilizzato: In questo caso si parla di Casa Vacanza.

La Scia richiesta deve essere corredata da documenti: obbligatori senz’altro l’attestato di agibilità dell’immobile, la planimetria, l’attestazione della presenza degli impianti certificata da un professionista abilitato.
Un altro documento necessario è il titolo di uso o possesso dell’immobile che può essere il contratto di locazione, l’atto di acquisto o altro titolo come il comodato d’uso.

La Scia, come detto obbligatoria, può essere spedita direttamente dal titolare della struttura sia persona fisica che società, oppure dal professionista abilitato incaricato dal titolare.
L’ufficio attività produttive del Comune ricevuta la Segnalazione, procede con l’istruttoria della pratica che prevede il controllo sia documentale che la quietanza del pagamento dei diritti.

Terminato l’iter se non sono richieste integrazioni, la pratica è chiusa.

Quando il CIR è obbligatorio?

Il Codice Identificativo Regionale – CIR è un codice alfa numerico attribuito alla struttura ricettiva che dovrà essere indicato con scritti o stampati o su supporti digitali, nella promozione e commercializzazione dell’offerta della struttura ricettiva stessa, compresi gli alloggi o porzioni, dati in locazione per “finalità turistiche”.

Il dato è obbligatorio, il suo utilizzo entrato in vigore a marzo 2023 è stato previsto in ottemperanza alle disposizioni ai sensi della legge 431/1998”.

Richiederlo è semplice: alcuni comuni mettono a disposizione una piattaforma online attraverso la quale il titolare si autentica tramite Spid e richiede direttamente il codice. In altri comuni si rende necessario l’invio di una nuova Scia per la Denuncia di “Classificazione di struttura ricettiva extralberghiera”. Anche in questo caso concluso il controllo documentale l’Ente rilascia il CIR.

CIR B&B – strutture già esistenti.

Abbiamo già visto che a partire dal 25 marzo di quest’anno il CIR è divenuto obbligatorio per tutte le strutture ricettive.
Anche le strutture già esistenti ed operative a far data da marzo devono possedere il Codice.
La procedura è identica a quella descritta precedentemente; è importante comunque porre attenzione a questo obbligo poiché la normativa prevede che ogni unità abitativa sprovvista sia oggetto di una sanzione pecuniaria da 500,00 a 5000,00 Euro.

Attenzione!! La sanzione è prevista anche per coloro che pur possedendo il codice non lo espongono come previsto dalla normativa, negli annunci online, all’interno della struttura ed in altri messaggi pubblicitari.

Unisciti a Noi!

Iscriviti alla Newsletter per non perdere gli Aggiornamenti e i nuovi Articoli del Blog.

Non inviamo spam! Letta la Privacy Policy, presto il mio consenso per l’invio a mezzo email, da parte di questo sito, di comunicazioni informative e promozionali, inclusa la newsletter, riferite a servizi propri.

Condividi questo articolo